Navigation

Simonetta Sommaruga riceve il ministro della Diaspora del Kosovo

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 marzo 2012 - 17:45
(Keystone-ATS)

Simonetta Sommaruga ha accolto oggi a Berna il ministro della Diaspora del Kosovo, Ibrahim Makolli. Lo indica in una nota il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), precisando che nel corso dell'incontro i due ministri hanno discusso della situazione dei circa 150'000 cittadini kosovari residenti in Svizzera.

Si tratta della seconda più importante comunità kosovara all'estero per ordine di grandezza, ricorda il DFGP. Per questo motivo l'integrazione in Svizzera dei cittadini originari del Kosovo e la cooperazione migratoria tra i due Paesi riveste un'importanza particolare.

I due ministri hanno discusso delle possibilità di migliorare ulteriormente le qualifiche dei Kosovari che incontrano difficoltà nell'accedere al mercato del lavoro. Hanno pure evocato il progetto "diaspora for development" della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC), volto a meglio valorizzare le competenze della comunità kosovara in Svizzera per agevolare lo sviluppo socio-economico del Kosovo.

Sommaruga e Makolli hanno pure discusso di cooperazione in materia di polizia tra i due Paesi. "La criminalità organizzata proveniente dal Kosovo svolge infatti un ruolo importante nell'evoluzione della criminalità in Svizzera", si legge ancora nel comunicato del DFGP.

I due ministri hanno infine affrontato la questione della liberalizzazione dei visti di Schengen. A questo proposito, l'Unione europea ha avviato un dialogo con il Kosovo e la Svizzera sostiene gli forzi profusi dal Paese balcanico per adempiere le condizioni poste dall'UE per consentire tale liberalizzazione. L'ambasciata svizzera di Pristina accorda il 40% dei visti di Schengen, rileva ancora il DFGP.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?