Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli investigatori russi stanno perquisendo gli uffici moscoviti della compagnia aerea Kogalymavia, che opera da alcuni anni con il marchio Metrojet, e un cui aereo si è schiantato oggi nel Sinai.

Gli investigatori russi stanno anche interrogando a San Pietroburgo gli impiegati dell'agenzia turistica Brisco, che ha organizzato il tragico volo Sharm el-Sheikh-San Pietroburgo.

Secondo Fontanka.ru, Kogalymavia e Brisco farebbero parte di una stessa holding il cui proprietario di fatto - sempre stando alla testata online - è un imprenditore di origine cecena, Ismail Lepiev.

I media russi riportato che a bordo dell'aereo vi erano anche un cittadino bielorusso e tre cittadini ucraini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS