Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non tristi e soli, alla disperata ricerca di un'anima gemella. I single sono invece persone più aperte alle esperienze di quelle che hanno scelto la vita di coppia e sono più propense a una maggiore crescita e sviluppo psicologico.

A rivelarlo è la ricerca "Quello che nessuno ti ha mai detto sui single", presentata al 124/esimo convegno annuale della American Psychological Association che si è appena chiuso a Denver, negli Stati Uniti.

I single sono ancora vittime di stereotipi secolari che i ricercatori dell'Università della California-Santa Barbara hanno deciso di smontare. Hanno pertanto preso in esame, per una revisione della letteratura scientifica in materia, 814 studi precedenti.

Dal confronto è emerso che i single tendono a dare più valore al proprio lavoro e sono anche più in contatto con i genitori, fratelli, amici, vicini e colleghi di lavoro. Inoltre hanno un senso di auto-determinazione più marcato e sono più propensi a sperimentare un senso di continua crescita e sviluppo come persona.

Un altro studio citato mostra che sono meno inclini a sperimentare emozioni negative rispetto a persone sposate.

Quanto agli studi che sostengono come sposarsi renda le persone più felici, sane e meno isolate, non sembrerebbero "metodologicamente in grado di dimostrare tali affermazioni", secondo i ricercatori.

In sintesi la ricerca lancia un messaggio: non c'è un progetto di vita più di successo rispetto a un altro. "Ciò che conta è se siamo in grado o meno di trovare luoghi, spazi e persone che si adattano a chi siamo veramente", conclude Bella DePaulo, autrice principale del lavoro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS