Navigation

Siria: 450'000 sfollati da Idlib verso Turchia da novembre

Dall'inizio di novembre sono almeno 450'000 i civili sfollati verso la frontiera turca da Idlib a seguito dell'offensiva del regime di Bashar al Assad. KEYSTONE/AP/MMA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 gennaio 2020 - 12:24
(Keystone-ATS)

Da inizio novembre sono almeno 450'000 i civili sfollati verso la frontiera turca da Idlib a seguito dell'offensiva del regime di Bashar al Assad e della Russia sull'ultima roccaforte ribelle nel nord-ovest della Siria.

Tra gli sfollati ci sono 36'000 persone fuggite solo nelle ultime 48 ore, ha riferito il direttore della squadra di Coordinamento per la risposta alle operazioni in Siria, Muhammad Hallaj, citato da Anadolu.

"A Idlib migliaia di persone sono in fuga verso le zone delle operazioni" militari turche nel nord della Siria "Scudo dell'Eufrate e Ramoscello d'ulivo per sfuggire agli intensi bombardamenti", ha confermato stamani il ministro della Difesa turco Hulusi Akar.

Ankara ha più volte chiesto negli ultimi giorni a Mosca il pieno rispetto della nuova tregua concordata dai presidenti Recep Tayyip Erdogan e Vladimir Putin.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.