Navigation

Siria: 80 morti di cui 52 civili in violenze, secondo gli attivisti

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 aprile 2012 - 15:09
(Keystone-ATS)

Il bilancio delle vittime delle violenze in Siria nella sola giornata di oggi è di 80 morti, tra cui 52 civili. Lo rendono noto attivisti.

La maggior parte dei bombardamenti da parte delle forze del regime si è concentrata nella regione di Hama (centro), ha riferito l'Osservatorio siriano dei diritti umani. In totale, "52 civili sono stati uccisi, di cui 40 nel corso di bombardamenti e spari nella città di Latamna, nella provincia di Hama", ha precisato l'ong con sede a Londra, aggiungendo che 28 combattenti hanno perso la vita in altre regioni siriane.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?