Al Qaida sbarca su Twitter: il gruppo terroristico ha aperto questa settimana il suo primo account sul sito di microblogging, e per esperti e funzionari statunitensi si tratta di un tentativo di risolvere la spaccatura avvenuta tra i ribelli in Siria.

Nel suo primo giorno su Twitter, l'account @shomokhalislam ha postato 29 messaggi e attirato 1.532 followers. Secondo quanto riportato dai media statunitensi, si tratta di un account semi-ufficiale e fa riferimento al sito internet Shamukh al Islam, utilizzato dai membri di Al Qaida per comunicare e fare propaganda.

I primi cinguettii, in arabo, sono tutti concentrati sulla spaccatura delle frange più estremiste dei ribelli in Siria - Al Nusra e lo Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isil). Gli analisti lo ritengono un altro indicatore che i gruppi terroristici stanno intensificando sempre più l'uso dei social media.

"Il ricorso a Facebook e Twitter è sempre più comune tra i gruppi terroristici - ha detto l'esperto Patrick Poole - non solo a fini di propaganda, ma anche per il reclutamento di nuove leve".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.