Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo Stato islamico in Iraq, braccio iracheno di al Qaida, ha rivendicato oggi l'uccisione di 48 soldati siriani e 9 iracheni nell'attacco del 4 marzo scorso nella provincia irachena di Anbar.

I soldati fedeli al presidente siriano Bashar al Assad erano riparati in Iraq dopo un attacco dei ribelli siriani al valico di frontiera di Yarubiya.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS