Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli americani sono sempre più scettici su una azione militare in Siria: lo rivela un sondaggio di New York Times e Cbs. Secondo le proiezioni, il 62% degli cittadini Usa, stremati da dagli oltre dieci anni di guerre in Iraq e Afghanistan e con il timore di trovarsi coinvolti in un altro conflitto, è contrario all'intervento in Siria. Questo anche se la maggior parte di loro sono convinti che le forze governative abbiano usato le armi chimiche contro i civili.

Addirittura il 72% della popolazione ritiene che l'America non dovrebbe tentare di trasformare la dittatura di Assad in una democrazia, ma sarebbe meglio che rimanesse fuori dagli affari interni del Paese mediorientale. Solo il 15% è a favore.

Si tratta della percentuale più alta di opposizione ad un intervento degli ultimi dieci anni. Inoltre, quasi l'80% degli intervistati pensa che l'amministrazione Obama non abbia spiegato chiaramente i suoi obiettivi in Siria, mentre il 69% afferma che il presidente americano non debba dare il via libera all'attacco senza l'autorizzazione del Congresso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS