Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ci sono anche militanti islamici del Caucaso russo, ceceni compresi, a combattere a fianco dei ribelli siriani: lo ha detto oggi a Mosca il ministro degli esteri siriano Walid al Muallim, accusando la Turchia di avere una posizione ostile a Damasco e sostenendo che è in quel Paese che i militanti - in parte legati a sigle jihadiste - sono armati, finanziati e addestrati. Militanti, ha affermato il ministro, che arrivano da 83 Paesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS