Navigation

Siria: ancora fratture nel Cns, Qodmani lascia tra polemiche

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 agosto 2012 - 17:20
(Keystone-ATS)

Uno dei volti più noti dell'opposizione siriana all'estero, Bassma Qodmani, si è dimesso nelle ultime ore dal Consiglio nazionale siriano (Cns), principale piattaforma di oppositori in Occidente. Al di là della versione ufficiale sulle sue dimissioni, fonti interne al Cns affermano che è stata spinta a dimettersi perché "non gradita" dalla maggioranza degli esponenti.

Secondo un comunicato diffuso dalla stessa Qodmani, da anni residente in Francia, la decisione di lasciare il Cns, di cui è stata una delle fondatrici circa un anno fa, è stata da lei presa dopo aver constatato l'inefficacia della piattaforma politica. La Qodmani era una delle poche donne presenti nel Cns, dominato da una maggioranza di membri vicini alla Fratellanza musulmana e ad altri movimenti islamici sunniti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?