Navigation

Siria: Ankara, "colpite 181 postazioni dei terroristi"

Secondo il ministero della difesa turco, i militari di Ankara hanno colpito finora 181 postazioni delle forze curde nel nordest della Siria nel corso dell'Operazione Fonte di pace" scattata ieri. KEYSTONE/AP Pool Turkish Defense Ministry sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2019 - 07:25
(Keystone-ATS)

"Le forze militari turche hanno colpito finora 181 postazioni delle organizzazioni terroristiche nel nordest della Siria nel corso dell'Operazione Fonte di pace" scattata ieri. Lo ha annunciato il ministero della Difesa turco, che giudica "terroristi" le forze curde.

Poco dopo l'annuncio di Ankara dell'inizio dell'offensiva di terra, il portavoce dell'SDF (le Forze Democratiche Siriane dominate dalle milizie curde YPG) Mustafa Bali ha detto dal canto suo su Twitter che "l'offensiva terrestre delle forze turche è stata respinta dai combattenti dell'SDF a Tal Abyad".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.