Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'inviato speciale Kofi Annan chiede di ritardare il voto del Consiglio di sicurezza dell'Onu sulla Siria. Lo afferma, tramite un messaggio Twitter, la rappresentanza inglese al Palazzo di Vetro.

Alle 15.00 di oggi ora locale (le 21.00 in Svizzera) il Consiglio di sicurezza dovrebbe votare su una risoluzione sul rinnovo della missione di monitoraggio Onu in Siria (Unsmis).

Secondo fonti diplomatiche Annan ha chiesto di ritardare il voto affinché sia possibile trovare un compromesso tra i paesi Occidentali e la Russia, la quale ha minacciato di porre il veto ad una risoluzione che contenga la menzione di sanzioni nei confronti di Damasco.

Intanto la Lega araba ha convocato una riunione straordinaria dei suoi ministri degli esteri sulla crisi siriana questa domenica a Doha. Lo ha annunciato il segretario generale dell'organizzazione Nabil el-Araby in seguito all'attentato di oggi a Damasco.

"La sola via di uscita dalla crisi siriana - ha affermato el-Araby - è quella di rispondere immediatamente alle legittime richieste del popolo siriano sulla transizione pacifica verso un regime democratico che realizzi libertà e dignità".

Il segretario generale della Lega araba ha ricordato di avere già messo in guardia più volte dal rischio che "la violenza generi una risposta altrettanto violenta e minacci di trascinare la Siria in una guerra civile che può portare all'esplosione della situazione, non solo in Siria ma nell'intera regione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS