Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È partito stamani dal porto siriano di Latakia il cargo norvegese Taiko, che dovrà portare in Finlandia e Usa parte delle armi chimiche siriane da distruggere. Lo ha appreso l'agenzia italiana ANSA da fonti dell'Opac, l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche. Le armi saranno distrutte nelle industrie civili Ekokem e Veolia. Attende invece di completare il carico la danese Ark Futura.

A bordo della Taiko viaggiano gli agenti chimici di priorità 2 (i meno pericolosi) e una piccola parte di quelli di priorità 1, anche se il carico non è stato completato. Le autorità siriane devono infatti ancora consegnare 85 tonnellate di materiale chimico (circa l'8% del totale) che si trova in un sito a nordest di Damasco, in una zona considerata dal regime poco sicura per il trasferimento al porto di Latakia.

Il cargo danese Ark Futura è ancora in attesa e - non appena i siriani lo trasferiranno al porto - imbarcherà tutto il restante materiale, tra cui la maggior parte di agenti di priorità 1. Questi saranno poi trasferiti al porto italiano di Gioia Tauro, in Calabria, dove verranno trasbordati sulla nave Usa Cape Ray che li distruggerà a bordo con processo chimico in acque internazionali nel Mediterraneo.

SDA-ATS