Navigation

Siria: arrestati 14 attivisti umanitari

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 febbraio 2012 - 17:11
(Keystone-ATS)

Quattordici attivisti siriani di spicco che da anni operano nel settore della difesa dei diritti umani sono stati arrestati oggi a Damasco dalle forze di sicurezza. Tra loro figurano Mazen Darwish e Razan Ghazzawi. Lo riferiscono i Comitati di coordinamento anti-regime.

Darwish, 38 anni, dirige da anni il Centro siriano per i media e la libertà di espressione, illegale dal 2008 ma sempre attivo in particolare in questi undici mesi di proteste e conseguenti repressione. Era stato fermato all'inizio delle manifestazioni anti-governative nella primavera del 2011. Secondo i Comitati di coordinamento locali, le forze di sicurezza hanno fatto irruzione nella sede del Centro di Darwish a Damasco, arrestando lui e altri dodici attivisti.

In quella che appare come una campagna di arresti degli attivisti impegnati nella denuncia delle violazioni del regime, le forze di sicurezza hanno arrestato oggi anche Razan Ghazzawi, blogger già finita in carcere nei mesi scorsi e poi rilasciata su cauzione.

Intanto stando ai Comitati di coordinamento locale sono almeno 40 i siriani uccisi oggi dalle forze fedeli al presidente Bashar al-Assad in varie località del paese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?