Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente Bashar al-Assad ha nominato come nuovo premier il ministro della sanità Wael Nader al-Halqi. Lo riferisce la tv di Stato siriana, con una scritta in sovrimpressione.

Halqi, sunnita originario di Daraa, ha 48 anni, ha svolto l'incarico di ministro della sanità nel governo guidato fino a domenica da Riad Hijab, ex premier che ha disertato lunedì ed è fuggito in Giordania.

Intanto fonti dell'Esercito libero (Esl) dei ribelli anti-regime, citati dalla tv panaraba al-Arabiya, riferiscono che il responsabile del cerimoniale del palazzo presidenziale siriano, Muhi ad Din Muslimani, ha disertato dal regime.

Da parte sua al-Jazira, tramite il suo inviato Ahmad Zeidan, che si trova sul posto, riferisce che i ribelli dell'Esl si stanno ritirando da Salah ad Din, loro roccaforte nella parte sud-occidentale di Aleppo.

Testimoni e giornalisti stranieri ad Aleppo hanno confermato quanto affermato in precedenza dall'Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus) secondo cui l'aviazione e l'artiglieria governativa stanno bombardando da stamani all'alba con forte intensità i quartieri di Salah ad Din, Bab al-Hadid, Shaar, Sakhur, Sayyed Ali, Maysar e Qadi Askar, tutte roccaforti dei ribelli.

Secondo al-Jazira scontri tra i ribelli e soldati dell'esercito governativo si registrano poco lontano dall'antica Cittadella e a ridosso del centro storico, patrimonio Unesco dell'umanità, nella piazza di Sabaa Bahrat (Sette fontane), principale slargo tra la parte moderna e quella antica della città.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS