Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente russo Vladimir Putin ha incontrato ieri a Mosca il leader siriano Bashar al Assad per discutere della situazione in Siria. Lo ha reso noto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, come riporta Ria Novosti.

"La notte scorsa, per una visita di lavoro, è stato a Mosca il presidente della Repubblica araba di Siria, Bashar al Assad. Si sono svolti colloqui con il presidente russo Vladimir Putin in formato ristretto e in formato allargato", ha fatto sapere Peskov.

A suo dire, ai negoziati in formato allargato hanno partecipato i membri dell'alta leadership della Federazione russa. "I colloqui sono stati abbastanza lunghi e la tematica è del tutto comprensibile", ha sottolineato riferendosi agli sviluppi del conflitto siriano.

I due leader hanno discusso delle questioni relative alle operazioni militari dell'aviazione russa e dell'esercito di Damasco.

Quello a Mosca è il primo viaggio all'estero di Assad dal 2011. Al centro dei colloqui tra il presidente siriano e Putin, le operazioni militari della Russia in Siria. "Ieri sera il presidente della repubblica siriana Bashar al Assad era in visita di lavoro a Mosca", ha annunciato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov senza precisare se Assad si trovi ancora nella capitale russa. Il colloquio è stato "lungo ed esaustivo", ha aggiunto Peskov. Al presidente russo Assad avrebbe sottolineato la necessità di "affiancare alle operazioni militari una soluzione politica della crisi in Siria".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS