Almeno sei manifestanti sono stati uccisi nell'assalto che le forze dell'ordine siriane hanno compiuto in nottata - poco dopo la mezzanotte - alla moschea al Omari di Daraa, città 120 km a sud di Damasco ed epicentro delle proteste anti-regime che da sei giorni stanno infiammando il sud della Siria.

A riferirlo sono stati testimoni e residenti della città. Secondo le stesse fonti, che parlano anche di "decine di feriti", tra i morti c'è Ali Ghassab al-Mahmid, un medico di un'importante famiglia di Deraa che aveva raggiunto la moschea situata nella città vecchia per prestare soccorso alle vittime dell'assalto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.