Navigation

Siria: attivisti, 180 i morti di ieri, oggi già 11

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 luglio 2012 - 11:52
(Keystone-ATS)

L'Osservatorio siriano per i diritti umani fornisce un bilancio di almeno 180 morti per la giornata di ieri, di cui 38 militari governativi, 14 ribelli e il resto civili.

Dodici le vittime segnalate a Damasco, 17 nella provincia di Homs, 15 in quelle di Idlib, 14 in quella di Daraa e 10 in quella di Aleppo.

Secondo i Comitati locali di coordinamento, oggi sono già 11 le persone uccise nelle violenze in tutta la Siria, di cui otto nel villaggio di Mastuma, nella provincia di Idlib.

L'Osservatorio sottolinea che intensi bombardamenti sono ripresi oggi a Homs sui quartieri ribelli di al Khalidiya, al Qarabis e Jurat al Shayah.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?