Navigation

Siria: attivisti; almeno 56 uccisi oggi, 44 a Homs

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 marzo 2012 - 17:32
(Keystone-ATS)

Sono almeno 56 le persone uccise oggi dalle forze fedeli al presidente Bashar al Assad in varie località della Siria. Lo riferiscono i Comitati di coordinamento locale degli attivisti anti-regime, che forniscono un bilancio documentato e dettagliato delle vittime. Di queste, 44 sono cadute a Homs.

Almeno 44 persone, membri di sette intere famiglie di Jawbar, quartiere di Homs vicino al martoriato rione di Bab Amro, sono state sterminate dalle milizie lealiste nelle ultime 24 ore. Lo riferiscono gli attivisti dei Comitati di coordinamento locali che forniscono nomi e cognomi delle vittime, tra cui figurano anche donne e bambini.

Nella lista diffusa oggi dai Comitati di coordinamento delle vittime giustiziate sommariamente dalle forze di sicurezza e dalle milizie irregolari lealiste (shabbiha) siriane figurano i nomi di 16 membri della famiglia allargata dei Tahhan, di 20 della famiglia Rifai, di altri delle famiglie Koweian, Bozan, Wazir e Waer e di altri corpi non identificati.

In tutto si contano 44 uccisi, che si aggiungono a quelli uccisi ieri negli orti circostanti Bab Amro: si tratta di membri della famiglia Zubi. Attivisti e testimoni oculari affermano che le forze lealiste si sono accanite su queste famiglie perché al loro interno vi sono membri dell'Esercito libero (dei disertori).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?