Navigation

Siria: attivisti, almeno 9 uccisi in repressione cortei

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2011 - 15:05
(Keystone-ATS)

Sale ad almeno 9 il numero delle persone uccise oggi in Siria da parte delle forze fedeli al presidente Bashar al Assad, secondo quanto riferito dagli attivisti anti-regime. L'agenzia ufficiale Sana, smentisce le notizie e riferisce invece di sei feriti tra le file delle forze dell'ordine da parte di bande armate di terroristi nella regione orientale di Dayr az Zor.

La tv panaraba al Jazira ha citato i Comitati dei coordinamento locali per le proteste in corso da oltre sei mesi e altre fonti dell'opposizione, secondo cui ai quattro uccisi nella regione centrale di Homs e a Zabadani (ovest di Damasco), tre civili sono stati uccisi a Qseir, località al confine col Libano e un altro ad Albukamal, alla frontiera orientale con l'Iraq. Un nono civile sarebbe stato ucciso a Damasco, nella centralissima via Baghdad, sede tra l'altro di una delle sezioni dei servizi di sicurezza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?