Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sette persone sono morte quando una bomba è esplosa su un autobus passeggeri nella provincia di Daraa, nel sud della Siria, secondo attivisti dell'opposizione. I Comitati locali di coordinamento (Lcc) e l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) riferiscono che quando l'esplosione è avvenuta il mezzo si trovava vicino alla località di Kharbat Ghazala.

Le fonti dell'opposizione non aggiungono particolari né avanzano ipotesi sui responsabili dell'attentato. Secondo gli Lcc, già 93 persone sarebbero morte nelle violenze di oggi in tutto il Paese, in particolare in combattimenti tra ribelli e forze lealiste e bombardamenti ad Aleppo, Damasco e nei sobborghi della capitale.

L'Ondus riferisce che pesanti bombardamenti sono avvenuti a Damasco nei quartieri di Al Qadam, Al Asali e Al Hajar Al Aswad. Sempre nella capitale, aggiunge la fonte, sei cadaveri di civili passati per le armi sono stati trovati oggi in una casa di Al Qadam. Ad Aleppo invece 11 persone sono morte nel bombardamento del quartiere di Al Shaar, mentre scontri tra ribelli e governativi sono in corso in quello di Salaheddin.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS