Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È di 4685 morti il bilancio dei morti in Siria in un mese di Ramadan: lo denunciano gli attivisti anti-regime dei comitati di coordinamento locale, precisando che tra gli uccisi ci sono 445 bambini e 342 donne.

Gli attivisti hanno contato e documentato la morte di 1540 persone a Damasco e nei suoi sobborghi, il tributo di sangue più alto nel mese di Ramadan che si conclude oggi.

Ad Aleppo i morti sono 943, a Idlib 568, a Homs 539, a Daraa 506, a Dayr az Zor e nella sua provincia 419. Altri 225 a Hama.

Oggi in tutto il Paese ci sono state dimostrazioni contro il regime del presidente Bashar al Assad, e in numerose località si sono registrati scontri. Manca ancora un bilancio delle eventuali vittime.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS