Navigation

Siria: attivisti; scontri ad Aleppo, ancora bombe su Homs

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 aprile 2012 - 09:55
(Keystone-ATS)

Anche oggi Homs, città simbolo della rivolta contro il regime siriano, è stata nuovamente bombardata. Intanto si registrano violenti scontri con le forze di sicurezza siriane ad Aleppo. Lo riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti dell'uomo, con base a Londra. Dal cessate il fuoco entrato in vigore tre giorni fa, secondo l'ong, sono rimaste uccise almeno 32 persone, per lo più civili.

Secondo la fonte, Khaldiye, uno dei quartieri di Homs, la città icona della rivolta contro il regime di Assad, è da stamattina bombardata a tappeto dalle forze fedeli a Damasco: "le forze di sicurezza siriane stanno sganciando su Khaliye, in media, tre bombe al minuto".

Proprio oggi sono attesi in Siria i primi osservatori dell'ONU incaricati di controllare il cessate il fuoco entrato in vigore il 12 aprile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?