Navigation

Siria: Ban Ki-Moon a Assad, "uccisioni devono cessare"

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 ottobre 2011 - 13:14
(Keystone-ATS)

"Le uccisioni in Siria devono cessare, l'ho detto al presidente Assad": lo ha dichiarato oggi in una conferenza stampa a Berna il segretario generale dell'Onu Ban Ki-Moon. "Ho chiesto subito al presidente siriano Assad di fermare queste stragi inaccettabili, prima che non sia troppo tardi", ha detto Ban: "è del tutto inaccettabile che 3.000 civili siano stato uccisi in Siria".

A metà settembre il segretario delle Nazioni unite aveva rivolto un appello per una azione internazionale "coerente" sulla Siria, sottolineando "promesse non mantenute" da parte di Bashar al Assad. Ora "la Siria risponde che ci sono più morti fra i ranghi delle forze di sicurezza che non fra i civili - ha detto Ban Ki-Moon - ma ciò non impedisce che le uccisioni (dei civili) debbano cessare. Chiedono con insistenza che egli (Assad) favorisca una azione urgente in questo senso".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?