Navigation

Siria: Cameron, fotografo GB ferito è in salvo a Beirut

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 febbraio 2012 - 15:26
(Keystone-ATS)

Il fotografo britannico Paul Conroy, ferito a Homs nel bombardamento in cui sono rimasti uccisi la giornalista del Sunday Times Marie Colvin e il fotoreporter francese Remi Ochlik, è "in salvo" e "vuole rientrare" nel paese. Lo ha detto il primo ministro David Cameron nel Question Time alla Camera dei Comuni.

Conroy, che ha 47 anni e lavorava da freelance per il Sunday Times, ha potuto raggiungere l'ambasciata di Londra a Beirut. Cameron, che ha reso omaggio "alla gente estremamente coraggiosa che lo ha aiutato a uscire dalla Siria pagando in molti casi un prezzo incredibilmente elevato", non ha precisato se oggi il fotografo si trovi ancora in ambasciata.

Secondo il Times e il Guardian fino a 13 ribelli hanno trovato la morte nell'operazione per far uscire Conroy dalla Siria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?