Navigation

Siria: CICR entra a Hama, negozia per Homs

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 febbraio 2012 - 13:17
(Keystone-ATS)

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) e la Mezzaluna Rossa siriana sono potuti entrare oggi nella città siriana di Hama e portare soccorsi a 12'000 persone, mentre continuano le trattative con le autorità siriane e l'opposizione per entrare nella città di Homs. Lo ha affermato a Ginevra Beatrice Megevand Roggo, capo delle operazioni del CICR nel Vicino e Medio oriente.

Il CICR e la società della Mazzaluna siriana continuano a lavorare per recarsi a Bab Amro (Homs) per poter evacuare i feriti ed i malati che necessitano di cure, inclusi i giornalisti stranieri feriti, e per potere portare assistenza, soprattutto materiale medico. L'obiettivo è di poter entrare a Bab Amro il più presto possibile, ha precisato il portavoce del CICR Hicham Hassan.

Il CICR e la Mezzaluna siriana hanno potuto entrare ad Hama per distribuire cibo per circa 12'000 persone in quantità sufficiente per un mese e materiale igienico. "Speriamo di fare lo stesso oggi per Homs", ha detto il portavoce.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?