Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Continuano anche oggi gli scontri ad Aleppo, la seconda città della Siria, tra ribelli ed esercito, mentre resta alta la tensione a Damasco.

I combattimenti ad Aleppo, in corso da ieri, sono concentrati, secondo l'Osservatorio siriano per i diritti dell'Uomo, nel quartiere di Salaheddine.

Secondo i Comitati locali di coordinamento, un'organizzazione dell'opposizione, si sta verificando "un esodo di abitanti del quartiere che temono bombardamenti del regime ed un'offensiva" contro questa area nel centro della capitale economica del paese.

A Damasco, dove la situazione resta molto tesa, il traffico è fluido e durante la notte nel centro non si sono sentiti i rumori di bombardamenti. Secondo l'Osservatorio però due quartieri alla periferia sud, Qadam e Assali, sono stati durante la notte sotto le bombe dell'esercito.

In risposta alla "battaglia di liberazione" di Damasco l'esercito ha lanciato una controffensiva che gli ha permesso di riprendere il controllo del quartiere di Midane dopo violenti combattimenti. Secondo l'Osservatorio l'esercito è penetrato nei quartieri di Jobar (est) et di Kafar Susse (sud-ovest).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS