Navigation

Siria: Damasco, "terroristi" impediscono evacuazione Homs

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2012 - 16:32
(Keystone-ATS)

Il governo siriano ha accusato "gruppi terroristici armati" di impedire l'accesso del Comitato della Croce rossa internazionale e della Mezzaluna rossa siriana a Homs per evacuare i civili intrappolati dai combattimenti e dai bombardamenti, dopo che nei giorni scorsi attivisti dell'opposizione avevano chiesto un intervento urgente delle stesse organizzazioni in aiuto della popolazione.

"Per la quinta volta - afferma in un comunicato il ministero degli Esteri di Damasco - i gruppi terroristici armati hanno causato il fallimento degli sforzi del Comitato Internazionale della Croce Rossa, della Mezzaluna Rossa Siriana e delle autorità locali della città di Homs nel far uscire i feriti, i malati e i bambini dagli artigli della paura e della distruzione commesse dai gruppi armati in alcuni quartieri della città".

Il regime di Damasco ha sempre addebitato a "terroristi" le violenze che sconvolgono il Paese da quasi 16 mesi. Il ministero degli Esteri chiede alle organizzazioni umanitarie ed internazionali di "rendere pubblico tutto ciò che stanno facendo i gruppi terroristici armati" e di fare pressioni "su di loro e su chi li supporta, esigendo che i Paesi che finanziano e forniscono armi a questi gruppi li costringano a mettere fine ai loro crimini". "La Siria - si legge ancora nel comunicato - chiede altresì ai mass-media di smettere di sostenere queste bande armate, di rivelare al mondo i loro crimini e non di occultarli, traviando l'opinione pubblica araba e internazionale".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?