Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo siriano ha accusato "gruppi terroristici armati" di impedire l'accesso del Comitato della Croce rossa internazionale e della Mezzaluna rossa siriana a Homs per evacuare i civili intrappolati dai combattimenti e dai bombardamenti, dopo che nei giorni scorsi attivisti dell'opposizione avevano chiesto un intervento urgente delle stesse organizzazioni in aiuto della popolazione.

"Per la quinta volta - afferma in un comunicato il ministero degli Esteri di Damasco - i gruppi terroristici armati hanno causato il fallimento degli sforzi del Comitato Internazionale della Croce Rossa, della Mezzaluna Rossa Siriana e delle autorità locali della città di Homs nel far uscire i feriti, i malati e i bambini dagli artigli della paura e della distruzione commesse dai gruppi armati in alcuni quartieri della città".

Il regime di Damasco ha sempre addebitato a "terroristi" le violenze che sconvolgono il Paese da quasi 16 mesi. Il ministero degli Esteri chiede alle organizzazioni umanitarie ed internazionali di "rendere pubblico tutto ciò che stanno facendo i gruppi terroristici armati" e di fare pressioni "su di loro e su chi li supporta, esigendo che i Paesi che finanziano e forniscono armi a questi gruppi li costringano a mettere fine ai loro crimini". "La Siria - si legge ancora nel comunicato - chiede altresì ai mass-media di smettere di sostenere queste bande armate, di rivelare al mondo i loro crimini e non di occultarli, traviando l'opinione pubblica araba e internazionale".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS