Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due giornalisti francesi, il reporter Nicolas Henin e il fotografo Pierre Torres, sono tenuti in ostaggio in Siria da giugno. Lo riferisce il ministero degli Esteri di Parigi in una nota. L'annuncio è stato rinviato fino ad ora "per rispettare la volontà delle famiglie", precisa il testo.

Al momento del loro rapimento, precisa ancora il ministero, Nicolas Henin stava lavorando a un reportage per il settimanale Le Point e il canale televisivo franco-tedesco Arte, e Pierre Torres seguiva le elezioni municipali organizzate a Raqqa, nel nord della Siria.

I due si aggiungono ad altri due giornalisti francesi prigionieri in Siria, Didier Francois della radio Europe 1 e il fotografo freelance Edouard Elias, rapiti il sei giugno. "Tutti i mezzi dello Stato sono mobilitati per arrivare alla loro liberazione - dice ancora il Quai d'Orsay -. Le famiglie sono tenute informate dal centro di crisi del ministero degli Esteri sulle evoluzioni delle iniziative intraprese".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS