Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due giornalisti francesi, il reporter Nicolas Henin e il fotografo Pierre Torres, sono tenuti in ostaggio in Siria da giugno. Lo riferisce il ministero degli Esteri di Parigi in una nota. L'annuncio è stato rinviato fino ad ora "per rispettare la volontà delle famiglie", precisa il testo.

Al momento del loro rapimento, precisa ancora il ministero, Nicolas Henin stava lavorando a un reportage per il settimanale Le Point e il canale televisivo franco-tedesco Arte, e Pierre Torres seguiva le elezioni municipali organizzate a Raqqa, nel nord della Siria.

I due si aggiungono ad altri due giornalisti francesi prigionieri in Siria, Didier Francois della radio Europe 1 e il fotografo freelance Edouard Elias, rapiti il sei giugno. "Tutti i mezzi dello Stato sono mobilitati per arrivare alla loro liberazione - dice ancora il Quai d'Orsay -. Le famiglie sono tenute informate dal centro di crisi del ministero degli Esteri sulle evoluzioni delle iniziative intraprese".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS