Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov

KEYSTONE/AP/IVAN SEKRETAREV

(sda-ats)

L'accordo Russia-Iran-Turchia per creare 4 zone di de-escalation in Siria è entrato in vigore. Mosca annuncia di aver interrotto i bombardamenti aerei sulle aree individuate nell'intesa dal 1 maggio scorso. Lo riferisce il ministero della Difesa citato dalla Tass.

Il ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov, in un'intervista al canale tv Mir, ha intanto dichiarato che l'accordo raggiunto ad Astana per la creazione di quattro zone di de-escalation tiene conto delle "proposte che gli Usa stessi hanno avanzato a inizio anno con l'obiettivo di creare le condizioni per garantire la sicurezza dei civili e fermare le violenze in quelle aree dove hanno avuto luogo i più aspri combattimenti tra le forze governative e l'opposizione armata".

"Non è per caso che gli Usa hanno accolto di buon grado i risultati dell'incontro di Astana in cui le parti hanno deciso di stabilire delle zone di sicurezza", ha detto Lavrov.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS