Navigation

Siria: esercito circonda periferia Damasco dopo protesta

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2011 - 20:41
(Keystone-ATS)

Forze lealiste comandate dal fratello del presidente siriano Bashar al-Assad hanno circondato oggi pomeriggio un sobborgo della capitale Damasco, che è stata teatro di una protesta anti-regime. Lo rendono noto residenti e testimoni.

Soldati e milizie fedeli al regime sono tornati oggi anche nella città di Homs, nel centro del Paese, dove negli ultimi quattro giorni le forze di sicurezza hanno ucciso una cinquantina di persone, secondo i dati forniti dagli attivisti dell'opposizione. "Centinaia di soldati della quarta divisione si sono posizionati alle varie entrate del sobborgo di Harasta a Damasco dove vivono 150 mila persone - raccontano le stesse fonti - questi militari sono vestiti con le mimetiche, con elmetti e cinturoni di munizioni. In tutto il quartiere sono stati tagliati l'acqua, l'elettricità e i telefoni".

Testimoni locali hanno riferito che decine di persone sono state arrestate, mentre gli attivisti parlano di centinaia di arresti ogni giorno in tutto il Paese, con oltre 12 mila civili in manette dall'inizio delle proteste circa quattro mesi fa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?