Navigation

Siria: esodo Banias; testimoni, difficile raggiungere Tartus

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2013 - 11:33
(Keystone-ATS)

Le milizie fedeli al presidente Bashar al Assad impediscono a centinaia di famiglie di Baniyas, porto sulla costa e teatro nella notte di un presunto massacro, di raggiungere Tartus, la principale città più vicina verso sud. Lo riferiscono testimoni citati dagli abitanti di Baniyas e riunitisi nel comitato di coordinamento locale.

L'esodo era cominciato all'alba, dopo notizie di una strage di civili nel quartiere di Ras an Nabaa. Ma le milizie lealiste - secondo le fonti - controllano l'uscita meridionale di Banyas con posti di blocco. "Chi riesce a superare questo check-point - affermano i testimoni - è costretto a darsi alla macchia attorno all'autostrada per Tartus".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.