Navigation

Siria: fonti, civili uccisi in raid artiglieria a Idlib

Dopo una tregua durata una settimana, da venerdì sono ripresi intensi raid aerei e di artiglieria governativi e russi nella zona di Idlib, capoluogo dell'omonima regione controllata da insorti, tra cui qaidisti. KEYSTONE/AP Thiqa News Agency sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2019 - 13:30
(Keystone-ATS)

È di almeno tre civili uccisi di cui una donna il bilancio di bombardamenti di artiglieria nel nord-ovest della Siria compiuti dalle forze governative contro aree abitate da civili in zone fuori dal controllo di Damasco. Lo riferiscono fonti mediche locali.

Le fonti precisano che i bombardamenti si sono verificati nelle ultime ore nei distretti di Jisr Shughur e Maarrat an Numan, rispettivamente a nord-ovest e a sud-est di Idlib, capoluogo dell'omonima regione controllata da insorti, tra cui qaidisti.

Dopo una tregua durata una settimana, da venerdì sono ripresi intensi raid aerei e di artiglieria governativi e russi nella zona al centro di negoziati tra Turchia e Russia. Ankara è presente con suoi militari e basi nella zona controllata dagli insorti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.