Le forze curdo-siriane sono entrate nella cittadina di Baghuz, ultima roccaforte dell'Isis nella Siria sud-orientale, ma la resistenza dei miliziani jihadisti costringe i combattenti curdi a un'avanzata molto lenta.

Lo riferiscono all'agenzia di stampa italiana Ansa fonti militari curde sul fronte, secondo cui l'Isis ormai controlla un'area di poche centinaia di metri quadrati, difesi però da oltre mille jihadisti.

L'avanzata è molto lenta, spiegano le fonti, a causa della presenza dei miliziani e di ordigni inesplosi e trappole esplosive. Inoltre, aggiungono, nelle ultime 24 ore centinaia di combattenti stranieri dell'Isis si sono arresi durante la battaglia contro le forze curde.

L'Osservatorio siriano per i diritti umani afferma che sono 240 i jihadisti che si sono arresi a Baghuz nelle ultime ore. Ma è impossibile verificare in maniera indipendente sul terreno queste informazioni.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.