Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Senza testa, senza braccia e senza gambe: è l'orrida visione che si è presentata nelle ultime ore ad alcuni civili nella Siria nord-occidentale alla scoperta di una fossa comune con i cadaveri e resti umani di oltre venti persone, tra cui due donne.

Come riferiscono all'agenzia di stampa italiana ANSA testimoni oculari, la fossa è stata rinvenuta ad Ariha, località nella regione di Idlib, da dove nei giorni scorsi si sono ritirate le forze governative.

Le fonti hanno fornito prove fotografiche e video del macabro rinvenimento e affermano che le vittime sono state uccise da militari governativi prima della ritirata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS