Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Continua l'offensiva (archivio)

KEYSTONE/EPA/YOUSSEF YOUSSEF

(sda-ats)

Le forze curdo-siriane sostenute dagli Stati Uniti hanno annunciato oggi l'avvio della nuova fase per la conquista di Raqqa, bastione dell'Isis nel nord della Siria.

In un comunicato letto in diretta tv, Talal Sillo, portavoce delle 'Forze democratiche siriane', piattaforma militare guidata dall'ala siriana del Pkk e composta anche da forze arabo-siriane, ha confermato che la nuova fase è in coordinamento con gli Stati Uniti.

Da novembre a oggi, l'operazione 'Ira dell'Eufrate' portata avanti dai curdo-siriani ha raggiunto l'obiettivo di assediare su tre lati - nord, est e ovest - Raqqa, sul fiume Eufrate.

Si è appresto che è di 12 civili uccisi il bilancio dei raid aerei della Coalizione anti-Isis guidata dagli Usa su Raqqa.

Come riferiscono in maniera congiunta l'agenzia governativa siriana Sana e l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), vicino alle opposizioni, la campagna di bombardamenti aerei e di artiglieria si è intensificata negli ultimi giorni per facilitare l'avanzata delle forze curdo-siriane, guidate dall'ala locale del Pkk, verso la città di Raqqa circondata su tre lati.

Venerdì scorso, secondo la Sana, decine di persone sono state uccise in raid aerei compiuti dalla Coalizione. E' impossibile verificare sul terreno le notizie.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS