Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nessun generale russo è stato ucciso in Siria. La smentita alla notizia diffusa oggi da alcuni media arabi arriva dallo stesso General Maggiore in pensione, Vladimir Kuzheiev, che ha incontrato i giornalisti al Ministero della Difesa a Mosca. "Sono in buona salute e vivo qui. Come persona sono disturbato da queste informazioni, ma come generale ho capito che si tratta di una provocazione contro di me, e soprattutto, contro il mio paese". Lo riferisce l'agenzia Interfax.

Questa mattina i rappresentanti dell'esercito siriano libero avevano dichiarato alla televisione Al Arabiya di aver ucciso il generale Kozhiev (il nome è stato scritto in questo modo dai media arabi), un presunto consigliere del ministero della Difesa siriano, aggiungendo di aver sequestrato nell'operazione importanti documenti e mappe. Secondo quanto dichiarato a Interfax da una fonte dei servizi russi, Kuzheyev avrebbe effettivamente lavorato in Siria come consulente per istituti militari della Difesa, ma è residente a Mosca dalla pensione. La Russia notoriamente appoggia il presidente siriano Bashar Assad ed è contraria a un intervento internazionale contro il governo di Damasco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS