Oltre 100 persone sono rimaste ferite dopo un sospetto attacco chimico condotto dai ribelli ad Aleppo, nel nordest della Siria. Lo riferiscono le autorità siriane e l'agenzia di Stato.

Il direttore sanitario Zaher Hajo ha detto che i feriti sono stati trasferiti nei due principali ospedali di Aleppo: 15 delle 105 persone ricoverate sono state dimesse.

Secondo quanto riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani, sono 94 le persone curate e dimesse, mentre 31 rimangono ancora in ospedale.

I ribelli negano di essere gli autori dell'attacco chimico e accusano il governo di voler minare il cessate il fuoco.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.