Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Miliziani di Hezbollah hanno fatto brillare un'autobomba imbottita con oltre 500 chili di esplosivo in un'area della regione siriana di Qalamoun.

Secondo quanto riferisce l'emittente libanese Al Manar, controllata dagli Hezbollah, l'operazione è avvenuta presso il valico doganale di Fatleh, che collega il villaggio siriano di Ras al Maara alla periferia della città libanese di Nahleh.

Al Manar aveva annunciato venerdì che gli Hezbollah e le forze armate siriane avevano preso il controllo del valico strappandolo ai jihadisti, insieme all'intera area di Jabal al Barouh, considerata strategica per la sua posizione vicina alla grande arteria stradale che collega Damasco e Homs.

L'auto fatta esplodere dai miliziani sciiti libanesi era stata abbandonata sul posto dai jihadisti che si sono ritirati dalla zona nei giorni scorsi.

Il leader del movimento sciita libanese, Hassan Nasrallah, dovrebbe tenere oggi un discorso sugli sviluppi dell'operazione nella regione montuosa di Qalamoun.

In due settimane di scontri Hezbollah e l'esercito siriano hanno occupato gran parte delle "colline" del Qalamoun, cacciando i gruppi jihadisti che agiscono sotto l'ombrello dell'Esercito della conquista, guidato dal Fronte al Nusra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS