Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

C'è "una fortissima alleanza tra il regime siriano e l'Iran" e dietro alla decisione di Bashar Al Assad "di rivolgere carri armati e aviazione contro il suo popolo" c'è "la strategia sciita per mettere il paese sotto l'influenza dell'Iran".

È in sostanza questa la lettura della guerra civile siriana fatta dal generale Selim Idriss, capo di stato maggiore dell'Esercito libero siriano, durante una conferenza stampa tenuta al Parlamento europeo, dove ha partecipato ad una audizione su invito del gruppo Alde.

L'esercito libero siriano (Els, ribelli) "ha buone strutture" e sarà in grado di tenere sotto controllo le armi che l'Occidente vorrà fornire, assicura Idriss, che ha anche affermato: "assicuriamo che ci sarà il controllo di ogni arma", esse "saranno registrate" e "alla caduta del regime saranno tutte restituite".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS