Navigation

Siria: iniziano a Ginevra lavori del Comitato costituzionale

Il Comitato comprende 150 membri scelti fra tutta la popolazione siriana, compresi i curdi, ed è composta da tre gruppi di 50 persone ciascuno, che rappresentano il governo, l'opposizione e la società civile. Keystone/MARTIAL TREZZINI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 ottobre 2019 - 13:53
(Keystone-ATS)

Il Comitato costituzionale siriano ha iniziato i suoi lavori a Ginevra: il suo compito principale è preparare la riforma costituzionale e poi tenere le elezioni nel paese mediorientale. Lo riporta Interfax.

Il Comitato comprende 150 membri scelti fra tutta la popolazione siriana, compresi i curdi, ed è composta da tre gruppi di 50 persone ciascuno, che rappresentano il governo, l'opposizione e la società civile. La sua formazione è durata quasi due anni.

Una riunione di un gruppo di lavoro composto da 45 persone - 15 per le autorità siriane, 15 per l'opposizione e 15 per la società civile - dovrebbe iniziare poco dopo l'inizio dei lavori del Comitato costituzionale. Successivamente le decisioni devono essere approvate dall'intera composizione del Comitato.

Sulla base del regolamento interno concordato in precedenza, la Costituzione siriana del 2012 dovrebbe servire da base per i lavori del Comitato.

La decisione di istituire il Comitato costituzionale è stata presa al Congresso nazionale del dialogo siriano a Sochi il 30 gennaio 2018.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.