Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

E' iniziato il Consiglio di Sicurezza Onu a livello ministeriale sulla Siria. Sono presenti il segretario generale Ban Ki-moon, l'inviato speciale nel Paese mediorientale Staffan de Mistura, i ministri degli esteri di Usa e Russia, John Kerry e Serghiei Lavrov.

"E' molto chiaro chi ha rispettato l'accordo tra Stati Uniti e Russia sul cessate il fuoco in Siria e chi no": lo ha detto il ministro degli esteri di Mosca, Serghiei Lavrov, parlando in Consiglio di Sicurezza.

Il capo della diplomazia russa ha citato la "chiara violazione" della tregua con il raid della coalizione a guida Usa dello scorso sabato. Mentre sull'attacco al convoglio umanitario, ha spiegato che "serve una indagine seria e imparziale". "Bisogna evitare reazioni emotive", ha precisato.

"Dobbiamo rimanere determinati a far rivivere il cessate il fuoco in Siria": e' l'appello lanciato dal segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, durante la riunione del Consiglio di Sicurezza, invitando i Quindici a fare la propria parte. Il leader del Palazzo di Vetro ha poi definito una "vergogna" l'attacco al convoglio umanitario ad Aleppo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS