Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il team di esperti di Onu e Opac (l'organizzazione per la messa al bando delle armi chimiche), giunto ieri in Siria, ha iniziato a mettere in sicurezza i siti dove si dovrà operare per realizzare il programma di smantellamento dell'arsenale chimico di Damasco. Siti situati soprattutto nelle zone periferiche del Paese. Lo ha fatto sapere il portavoce del Palazzo di Vetro, Martin Nesirky.

Il team sta anche valutando i rischi sanitari e ambientali dell'operazione. Inoltre, gli esperti continuano a pianificare la disattivazione degli impianti di produzione delle armi chimiche, che dovrebbe iniziare a breve.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS