"Le forze degli Stati Uniti sono legittimamente in Siria e sostengono le forze locali nella lotta contro l'Isis, esercitando il diritto all'autodifesa quando si sentono minacciate: e questo si è verificato circa una dozzina di volte in Siria".

Lo ha dichiarato James Jeffrey, rappresentante Usa per il processo di pace in Siria, in un'intervista al quotidiano Kommersant e all'agenzia di stampa Ria Novosti.

Le affermazioni sono rivolte alle indiscrezioni pubblicate dai media a proposito di uno scontro fra le forze Usa e i mercenari russi a Deir ez-Zor lo scorso febbraio.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.