"Dicerie senza valore": così il ministero dell'Interno iracheno ha respinto oggi le affermazioni dell'opposizione siriana secondo cui il regime siriano sta trasferendo armi chimiche in Iraq, oltre che in Libano, per evitare che vengano scoperte.

I confini iracheni, ha affermato in un comunicato il ministero, "sono sicuri e le forze armate sono schierate lungo tutti i 618 chilometri della frontiera, così da rendere futile ogni tentativo di violare i confini".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.