Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Kofi Annan ha rassegnato le dimissioni da inviato speciale in Siria. Lo ha comunicato in una nota il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon. Annan non rinnoverà il suo mandato, in scadenza il 31 agosto 2012.

"È con profondo rammarico che devo annunciare le dimissioni di Kofi Annan": sono state le parole con cui Ban Ki-moon ha comunicato la decisione dell'ex segretario generale. "Desidero esprimere la mia più profonda gratitudine ad Annan per gli sforzi determinati e coraggiosi posti in essere in qualità di inviato speciale.

"Merita la nostra profonda ammirazione per il modo in cui ha messo le sue formidabili capacità al servizio di questo difficile incarico", ha affermato Ban aggiungendo di essere in debito con Annan e il suo team per il lavoro fatto in questi mesi. Intanto - informa - sono già iniziate le consultazioni con il segretario generale della Lega Araba Nabil el Araby per designare un successore.

"Purtroppo, la spirale di violenze in Siria continua - ha aggiunto il leader del Palazzo di Vetro - Sia il governo che le forze di opposizione continuano a mostrare la loro volontà di fare sempre più ricorso alla violenza, e le persistenti divisioni all'interno del Consiglio di Sicurezza Onu sono diventate un ostacolo alla democrazia, rendendo il lavoro di un mediatore di gran lunga più difficile".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS