Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I negoziati per risolvere la crisi siriana devono essere estesi a diversi Stati e organizzazioni internazionali, tra cui la Lega araba e la Organizzazione della cooperazione islamica. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov a Vienna.

Lavrov ha aggiunto che il quartetto Russia-Usa-Turchia-Arabia saudita "non è chiaramente sufficiente ad assicurare un efficace sostegno esterno ai negoziati interni siriani".

Il gruppo per trovare una soluzione alla crisi siriana dovrebbe includere, secondo Lavrov, "sia i membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell'Onu, tutti, non solo Russia e Stati Uniti, sia le potenze regionali, anche qui - ha dichiarato il ministro degli Esteri russo - tutte quelle chiave, non solo Arabia saudita e Turchia, ma anche Egitto, Iran, Qatar, Emirati Arabi Uniti e Giordania".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS