Navigation

Siria: Lega Araba prepara piano sanzioni contro Damasco

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 novembre 2011 - 07:06
(Keystone-ATS)

La Lega Araba ha commissionato ai suoi esperti di preparare un piano di sanzioni economiche da imporre alla Siria nel tentativo di indurla a fermare le repressioni: lo dice una dichiarazione dei ministri degli esteri dell'organizzazione, riuniti a Rabat, in Marocco.

La Lega Araba aveva detto quattro giorni fa che avrebbe imposto sanzioni contro Damasco. Stasera chiede ai ministri economici di "riunirsi per studiare gli aspetti economico" delle sanzioni alla Siria e di "proporre le loro raccomandazioni alla prossima riunione del consiglio della lega Araba".

Da parte sua il Marocco ha deciso di ritirare il proprio ambasciatore in Siria dopo la serie di attacchi di folla contro la sua ambasciata a Damasco. Lo ha annunciato il ministro degli esteri marocchino, Taib Fassi Fihri.

La decisione - ha detto - è stata presa da re Mohammed VI per protestare contro un sistema (quello siriano, ndr) che non si rinnova". Gli assalti dei sostenitori del regime siriano ad alcune ambasciate arabe a Damasco sono stati una risposta alla decisione della Lega Araba di sospendere la Siria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?