Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo il gas sarin ecco il cloro e l'ammoniaca. Non si sarebbe fermato l'uso di armi chimiche da parte del regime siriano di Bashar al-Assad, che secondo il "Daily Telegraph" nelle ultime settimane avrebbe lanciato nuovi letali attacchi contro la popolazione civile, colpendo anche bambini.

Intanto le violenze proseguono. Dopo i circa 100 morti, di cui un'ottantina di civili, ieri in un doppio attentato rivendicato dal ramo siriano di al-Qaida, oggi un raid aereo del regime ha provocato almeno una ventina di morti in una scuola di Aleppo.

Il capo del Foreign Office, William Hague, ha reagito alla notizia diffusa dal "Telegraph" chiedendo un'immediata inchiesta. "La Gran Bretagna offrirà un forte sostegno alla Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac), inclusa ogni assistenza di cui la missione ha bisogno per fare piena luce su queste orribili accuse", ha dichiarato il ministro. "Le notizie secondo cui le armi chimiche sono state usate di nuovo, causando nuova sofferenza al popolo siriano, sono del tutto rivoltanti", ha aggiunto Hague.

E l'Opac si è già impegnata ad inviare al più presto propri ispettori in Siria, precisando che le autorità di Damasco sono pronte a collaborare.

Secondo il "Daily Telegraph", i gas sarebbero stati usati dalle forze lealiste in numerosi raid condotti contro città e villaggi controllati dai ribelli nella provincia di Idlib, nella Siria nord-occidentale, e avrebbero causato almeno diversi morti e centinaia di feriti.

Il giornale pubblica in prima pagina alcune immagini di bambini gravemente feriti dopo un attacco. Si vedono i segni tipici dell'avvelenamento da cloro e ammoniaca, due componenti chimici industriali che possono però essere usati come armi. Fra i sintomi che provocano: la difficoltà a respirare fino al soffocamento, gli occhi arrossati, emorragie di sangue dalla bocca e ustioni della pelle.

"Abbiamo provato in modo inequivocabile che il regime ha usato cloro e ammoniaca contro i suoi civili nelle ultime 2-3 settimane", ha detto Hamish de Bretton-Gordon, ex comandante per le difese chimiche e batteriologiche nell'esercito britannico, che ha condotto i test per il giornale.

Il regime di Damasco aveva siglato un accordo per la consegna del suo arsenale chimico dopo un attacco condotto col micidiale gas sarin a Damasco lo scorso agosto, che aveva causato centinaia di vittime. Ma le prove mostrerebbero come la guerra chimica vada avanti anche con altri mezzi.

SDA-ATS