Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il comando centrale Usa sta indagando sulla defezione di un comandante delle New Syrian Forces, i ribelli siriani addestrati dagli Usa nell'ambito della campagna anti-Isis, che sarebbe passato con i qaedisti di al Nusra, consegnando loro molte armi.

"Se accertati, si tratta di una violazione degli accordi sul programma di addestramento", ha detto portavoce del comando Patrick Ryder, spiegando che i militari americani "stanno usando tutti i mezzi a disposizione" per capire cosa sia realmente accaduto.

Nel comunicato diffuso dal Comando centrale Usa si conferma in parte quanto era trapelato nei giorni scorsi circa un passaggio di armi da miliziani siriani filo-americani e qaedisti a nord di Aleppo.

Nel comunicato si legge: "Siamo stati informati che un comandante delle Nuove Forze Siriane (Nfs, sigla con cui il Pentagono definisce i miliziani addestrati in funzione anti-Isis) ha consegnato parte dell'equipaggiamento della Coalizione (internazionale anti-Stato islamico guidata dagli Usa) a un sospettato di essere un intermediario per il Fronte Nusra (l'ala siriana di al Qaida) in cambio del passaggio sicuro nelle aree di operazione delle aree della Nusra".

La notizia era stata riferita in modo contraddittorio da media britannici e americani nei giorni scorsi. Le fonti di questi rapporti di stampa erano account di social network della 30/ma divisione, la principale formazione militare siriana filo-americana a nord di Aleppo, il profilo Facebook del maggiore Anas Ubaydi, il militare accusato di aver disertato le forze filo-Usa in favore della Nusra, e account di presunti membri della Nusra in Siria.

Il comunicato del Comando centrale americano prosegue: "Le Nsf hanno oggi informato rappresentanti della Coalizione che tra il 21 e il 22 settembre hanno consegnato sei camion pick-up e circa il 25% del loro equipaggiamento a un (miliziano) sospettato di essere un intermediario della Nusra".

Senza confermare o smentire le notizie della defezione del maggiore Ubayd, il comando americano ha però affermato che è falsa l'immagine di un fucile automatico di produzione Usa pubblicata su Internet nei giorni scorsi da un sedicente membro della Nusra.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS